I nostri pavimenti in legno

_LVF5021

Struttura, qualità e messa in posa: alcuni suggerimenti per scegliere il vostro parquet in legno

Un pavimento in legno garantisce un buon isolamento termico e acustico e aiuta a mantenere la temperatura costante. Esteticamente, esso dona eleganza e calore alla casa e ne aumenta il valore e la ricercatezza.


Per scegliere il parquet per la vita della tua casa è opportuno fare alcune considerazioni di carattere materiale, estetico, e strutturale. Consistenza, solidità, salubrità (per non dimenticare la rintracciabilità del produttore) sono aspetti da ponderare.
A seconda del gusto personale e del contesto in cui viene posato il pavimento, possiamo scegliere tra svariate essenze (su tutte, rovere, larice, teak, abete e noce), che possono essere perfezionate attraverso diverse tipologie di finitura: vernici atossiche, oli e cere permettono di ottenere effetti più naturali, mentre sabbiature e trattamenti effetto calce possono evocare un immaginario più antico.

Struttura del pavimento in legno: legno massello o multistrato prefinito?

LEGNO MASSELLO

Il massello è composto da un unico blocco di legno per tutto il suo spessore. Deve essere accuratamente essiccato per evitare che reagisca all’umidità e si muova dopo la posa, per questo non è sempre adatto per i contesti in cui sia stato installato il riscaldamento a pavimento e, in generale, per gli ambienti umidi.
Può essere levigato infinite volte senza essere alterato.

IL MULTISTRATO PREFINITO

Il multistrato prefinito, formato da più strati di legno incollati tra loro, è la soluzione maggiormente ricercata, perché riesce a coniugare qualità estetica, prestazioni tecniche superiori e un costo competitivo.

Qualità del parquet: come riconoscere le diverse gradazioni?

Le tipologie di pavimento cambiano a seconda delle caratteristiche estetiche e della qualità della venatura.

RIGATINO

Questa qualità è caratterizzata dalla disposizione parallela delle vene, l’una a distanza ridotta dall’altra. È considerata l’essenza maggiormente pregiata e viene anche chiamata millerighe.

PRIMA SCELTA

Molto simile al rigatino: la maggior parte dei listoni o listelli hanno le fibre parallele e c’è qualche elemento fiammato.

SECONDA SCELTA

La percentuale di assi fiammate aumenta notevolmente. Cominciano a comparire anche alcuni nodi, sebbene in bassa quantità.

IL NODINO

È caratterizzato dalla presenza di moltissime tavole fiammate e molte tavole mettono in mostra i nodi del legno.

La messa in posa

Al momento dell’applicazione, i serramenti devono essere già stati installati. Inutile sottolineare l’importanza dell’impiego di prodotti di qualità per la posa.
Se non posato correttamente un pavimento in legno può presentare delle problematiche. Per evitare questo il massetto (lo strato di sottofondo) deve essere realizzato correttamente e raggiungere la completa asciugatura.
E importante tenere in considerazione alcuni aspetti ambientali, quando si procede alla messa in posa, onde evitare di incorrere in problematiche in seguito. L’umidità deve essere controllata: nel caso tale parametro fosse eccessivo, potrebbe rendersi necessaria una barriera al vapore, per evitare che l’umidità entri in contatto con il pavimento.
Ecco le tecniche di posa piùnote.

POSA FLOTTANTE

Generalmente questo tipo di posa si fa preferire quando si lavora con listoni prefiniti di grosse dimensioni, che vengono incastrati tra loro con la combinazione maschio-femmina o con altri sistemi. Si tratta di una tecnica economica che garantisce velocità di esecuzione; inoltre, portata a termine la posa, la pavimentazione risulta immediatamente fruibile e calpestabile.

POSA INCHIODATA

Viene utilizzata per i parquet a listoni o a listelli massicci (almeno 22 cm) con sistema di incastro del tipo maschio-femmina. È una tecnica complessa che non si presta per l’applicazione su pavimenti preesistenti e necessita di una struttura di legno creata su un sottofondo di cemento.

POSA INCOLLATA

È la tecnica usata più comunemente per la posa in opera delle pavimentazioni in legno, utilizzabile su massetto nuovo e in egual misura su pavimenti preesistenti. Di veloce esecuzione, è una tecnica che prevede l’utilizzo di listelli tradizionali incollati su pavimento preesistente o su una soletta di cemento a mezzo di specifici collanti.
La scelta del pavimento in legno è personale. Da parte nostra ci impegniamo, vista la nostra esperienza nel settore, a consigliare un materiale che si adatti il più possibile al contesto e alle esigenze del cliente. Un parquet ben posato rappresenta una parte fondamentale dell’abitazione. Camminare su una materia viva come il legno è un’esperienza sensoriale unica che ci riporta al nostro indissolubile legame con la natura.